Sentiero Mare Monti apprezzato dal C.A.I. Calabria

Il sentiero naturalistico Mare-Monti, che dal lungomare di Joppolo si inerpica fino ad arrivare nella frazione Monte Poro a 710 metri sul livello del mare, è stata oggetto della visita del C.A.I. Calabria (Club Alpino Italiano) di Catanzaro e dall’Associazione Amici dalla Montagna Calabria di Cosenza. A rappresentare il CAI era presente Raffaele Grimaldi, mentre per l’A.D.M. Calabria c’erano Carmine Sproviero, Annelisa Rotella e Nik Pacini, docente dell’Unical. Scopo della visita è stato quello di fare un primo sopralluogo per chiedere l’inserimento del suggestivo sentiero tra gli itinerari nazionali del C.A.I.. Ad accompagnare, lungo tutto il suggestivo percorso la presidente del consiglio comunale Florinda Albino, il consigliere Ambrogio Scaramozzino, i volontari del Servizio Civile e altri cittadini, tra cui Sisto Gurzì, che con il proprio impegno mantengono efficiente questo pregiatissimo sentiero. Il percorso della lunghezza di circa11 km (andata e ritorno) parte dal lungomare di Joppolo, composto da una scogliera a tratti impervia e mutevole, dominata da una torre di avvistamento edificata intorno al XV secolo, e prevede l’arrivo in montagna, nella frazione Monte Poro dove sorge, tra pini e castagni, il santuario della Madonna del Carmelo.

Il sentiero, suggestivo, anche, per l’attraversamento di due antichi borghi (Joppolo e Caroniti), caratterizzati da stradine realizzate in pietra granitica del luogo, risulta essere interamente panoramico in quanto permette di ammirare il golfo di Gioia Tauro con il suo porto, lo Stretto di Messina, l’Etna, lo Stromboli e le altre isole Eolie. In particolare, è emerso dal sopralluogo, il percorso presenta due punti panoramici mozzafiato quali quello definito “Affaccio Calafatoni” e “Bellavista Caroniti”. Altro punto a favore della promozione del percorso, da parte degli specialisti, è la presenza di ben cinque fontane pubbliche tutte alimentate da sorgenti naturali distribuite lungo l’intero percorso, per buona parte affiancato da tipici muretti a secco di antica arte contadina. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è quello di rivalorizzare tale tragitto, avviando procedure di riqualificazione dello stesso ed inoltre classificando la flora e la fauna che lo caratterizzano. Ciò, permetterà in futuro di organizzare delle escursioni nel periodo primaverile-estivo-autunnale.

Autore dell'articolo: Ambrogio Scaramozzino

Ambrogio Scaramozzino
Direttore responsabile del portale JoppoloInforma.it, è responsabile della pagina di Joppolo sul bimestrale "Informa" ed è collaboratore storico della testata "Quotidiano del Sud".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.