Sp 23 Presto un tavolo istituzionale convocato dal Prefetto

Durante il sopralluogo di oggi nelle zone colpite dal nubifragio, che ha visto la presenza del Governatore Mario Oliverio, del Prefetto di Vibo Valentia Giuseppe Gualtieri si è parlato anche dell’annoso problema della Strada Provinciale n. 23 già attenzionata da tutti gli attori istituzionali presenti. Al sopralluogo hanno preso parte anche il consigliere regionale Michele Mirabello, il Commissario di Calabria Verde Aloisio Mariggio, e il Responsabile della Protezione civile regionale Carlo Tansi. Proprio lo scorso 3o luglio, infatti, nell’incontro voluto dal Prefetto si era convenuto di portare avanti la tesi prospettata da Carlo Tansi, secondo cui, il lavoro più veloce ed economico da fare è quello di disgaggiare i massi ritenuti più pericolanti, installare delle reti paramassi e ancorare al suolo i massi più grossi. In tale sede il consigliere Mirabello, delegato da Oliverio a rappresentare la Regione, aveva preso formale impegno da parte della Regione di farsi carico della progettazione e dell’esecuzione dei lavori per la messa in sicurezza dell’arteria. Su sollecitazione del sindaco Carmelo Mazza, che nelle scorse settimane aveva formalmente chiesto un incontro con Prefetto, Regione e Provincia, da parte di alcuni rappresentanti del Gruppo Associato Esercenti Commercio Joppolo, il Prefetto in sintonia con il presidente Oliverio ha annunciato che entro la metà di settembre convocherà un tavolo tecnico istituzionale con Comune e Provincia per definire quale progetto, tra quelli prospettati dai tecnici regionali portare avanti e iniziare da subito la progettazione dell’opera che dovrà portare definitivamente alla messa in sicurezza e alla riapertura della strada nei tempi più brevi possibili.

Autore dell'articolo: Ambrogio Scaramozzino

Ambrogio Scaramozzino
Direttore responsabile del portale JoppoloInforma.it, è responsabile della pagina di Joppolo sul bimestrale "Informa" ed è collaboratore storico della testata "Quotidiano del Sud".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.